Susanna Baccari: Il corpo – La stanza che mi ospita

Susanna Baccari: Il corpo – La stanza che mi ospita

Dal 5 al 10 luglio
Dalle 19 alle 21
12 ore – max 12 persone
costo 95€


Se è vero, come dice Dominique Dupuy, che “… non c’è danza se la danza non emana dallo spirito di colui che danza” allora questi mesi di costrizione e divieti dentro gli spazi ristretti e finiti delle nostre case e delle nostre stanze, sono stati per il danzatore preziosi.
Nel cambiamento, ha ritrovato il corpo e il suo infinito mistero.
Un corpo organico, vivo e reattivo nel “luogo di dentro”, lo spazio del suo stesso sentire.
E così, in un tempo altro, emergono gesti che diventano una narrazione ricca di parole mai dette. In un ritorno al tempo dell’ascolto che ci connette nuovamente all’esterno, creando un ponte tra il dentro e fuori.
E ricordandoci che niente si dà per scontato e saputo.
Lavoro il corpo nel dettaglio, i piccoli gesti, la relazione con le cose e gli oggetti intorno a me, la relazione con lo spettatore al di là della camera che ci riprende, il suono del mio corpo al di là della musica.
E la danza si fa danzata, si iscrive nella muscolatura più profonda e ci farà nuovamente muovere i primi passi.

Susanna Baccari
A 4 anni inizia a studiare ginnastica artistica, praticandola a livello agonistico. A 12 anni si trasferisce a Milano dove inizia a studiare danza. Studia con Christine Perrot e Teri Weikel, proseguendo la sua formazione con vari maestri nazionali e internazionali. Partecipa a seminari e workshop tenuti fra gli altri da Louis Falco, Jorma Voutinen, Luisa Casiraghi, Giorgio Rossi, Raffaella Giordano, Danio Manfredini, Jango Edwards, Yves Lébreton, Jonny Melville. Negli anni ha collaborato con Quelli di Grock in qualità di attrice, coreografa, regista, e formatrice. Si dedica anche all’insegnamento per continuare a confrontarsi con le giovani generazioni e proseguire il percorso di ricerca e sperimentazione sulla fisicità dell’attore.


Per info e iscrizioni
scuolagrock@mtmteatro.it



X