Pietro De Pascalis: Alzati, che t’abbracci – E il distanziamento sociale?

Pietro De Pascalis: Alzati, che t’abbracci – E il distanziamento sociale?

Seminario su Aspettando Godot a partire dall’improvvisazione

Dal 13 al 18 luglio
Dalle 19 alle 21
12 ore – max 12 persone – con almeno 1 anno di esperienza
costo 120€


La battuta detta bene, declamata o recitata a memoria spesso non restituisce forza alle parole contenute nel testo teatrale. Perché?
A volte pensiamo che le battute debbano avere un suono corretto dimenticandoci, invece, di quello che le parole devono far succedere in quell’istante, ovvero che devono, prima di tutto, creare una relazione intima tra due esseri umani.
E ancora, sulla scena ci dimentichiamo di noi, delle nostre mani, delle nostre gambe, del centro, dell’energia, del nostro respiro, del suono, della nostra vita sensoriale e del compagno di scena.
Per questo, per allenarci alla scena e a tutti gli accadimenti che essa comporta, durante il seminario si partirà da una delle esperienze espressive e creative più luminose che un attore creatore debba essere in grado di allenare.
L’improvvisazione. Un momento fondamentale per l’attore che entra così in contatto con i suoi strumenti espressivi, al fine di sperimentare un percorso di lavoro che parta dalla relazione con il suo corpo/stato, con lo spazio, con il compagno e con gli impulsi.
L’improvvisazione per cercare la battuta solo ed esclusivamente come frutto di un’urgenza fisica ed emotiva e non di una forma giusta e corretta.

Pietro De Pascalis
Formatore storico di Grock Scuola di Teatro. Allievo di Claudio Orlandini.
Da anni porta avanti un processo di ricerca che affonda le radici nel processo organico dell’attore, un lavoro che spazia dalla maschera, nelle sue più svariate declinazioni caratteristiche, al realismo scenico.
Frequenta la Scuola di Teatro della Compagnia Quelli di Grock, ottenendo la borsa di studio per l’ultimo anno accademico e negli anni successivi seminari di approfondimento con varie personalità del panorama teatrale italiano da Claudio Marconi a Danio Manfredini, da Emma Dante a Luca Micheletti. Ha collaborato per molti anni con Andrea Narsi della compagnia degli Incamminati di Franco Branciaroli.
È stato socio fondatore e produttore della Compagnia Facchetti De Pascalis insieme a Gianfelice Facchetti che aveva nel suo Dna la drammaturgia contemporanea; inoltre è socio di Manifatture Teatrali Milanesi – Teatro Litta – Quelli di Grock Associati.


Per info e iscrizioni
scuolagrock@mtmteatro.it



X