mercoledì 4, mercoledì 11, giovedì 12 e venerdì 13 novembre
Compagnia Teatro Libero

Otello

di William Shakespeare – regia e adattamento Corrado d’Elia – con Corrado d’Elia, Alessandro Castellucci, Chiara Salvucci, Gianni Quillico, Giulia Bacchetta, Marco Brambilla, Anna Mazza, Giovanni Carretti, Marco Rodio – scene Fabrizio Palla – tecnico luci Marcello Santeramo – foto di scena Angelo Redaelli

Prima nazionale

Una non-scenografia, semplice ed essenziale: nera come l’inferno con una nicchia centrale sul fondo per incorniciare visioni e due tombe d’acqua in primo piano: più che il mare delle città in cui si svolge la tragedia evocano vischiose trappole dell’anima, magiche polle sorgive cui attingere la forza per realizzare le trame di Iago. Unico elemento di scena un trono mobile affilato come una lama ed emblema di potere. Otello, vittima sacrificale e carnefice assassino, è divorato dal dubbio e dall’ansia della possibilità totale, che corrode e offusca ogni certezza d’amore: tutto può essere una cosa e anche l’opposto. Sulla linea di confine tra ombra e luce, è labile il confine tra bene e male, tra “onesto” e “disonesto” e si consuma e si vanifica parallelamente il trionfo dell’amore e quello dell’odio. Intorno a tutto questo abbiamo costruito i silenzi, le attese e le tensioni. Uno spettacolo visionario, carnale, ma asciutto e diretto che restituisce al testo di Shakespeare originalità e ritmo, poesia e colore alla continua ricerca di un teatro di “misura”.

Teatro Litta
mercoledì 4, mercoledì 11, giovedì 12 e venerdì 13 novembre ore 10:30
età consigliata: 14-19 anni
Durata: 90′
Biglietti studenti matinée: Intero 10€
Date serali: dal 3 al 15 novembre
da martedì a sabato ore 20:30 – domenica ore 16:00 – lunedì riposo
Biglietti studenti serale: Intero 11€

X