Spettacoli in distribuzione

Oltre l’arcobaleno

“nessun posto è bello come casa mia”

Dorothy, dal film il Mago di Oz, 1939

Quando a Milano è nato il progetto MTM – Manifatture Teatrali Milanesi  è nato anche il logo che lo identificava (creato dal grafico Gabriele Cometto), che poi si è progressivamente modificato nella tonalità del colore iniziale che era il rosso, introducendo i colori dell’arcobaleno, per simboleggiare la pluralità di linguaggi artistici, di idee, di artisti, di fasce generazionali di pubblico, e non ultimo per dare testimonianza della libertà di espressione religiosa, politica e sessuale.

In questa prima parte di stagione che va da ottobre a dicembre 2020 – di un anno così drammatico per il mondo intero – l’arcobaleno rappresenta per noi anche il desiderio di un mondo possibile OLTRE L’ARCOBALENO, dove poterci sentire in qualche modo liberati da una realtà che è stata per molti aspetti opprimente, come lo era il Kansas per la giovanissima e ribelle Dorothy nell’interpretazione indimenticabile della giovanissima Judy Garland.

Trasportati dal vento del tornado abbandoniamo anche noi il nostro Kansas per percorrere la strada – quella yellow brick road – che potrebbe portarci alla città di smeraldo e che immancabilmente ci farà desiderare – alla fine di tutto – di tornare a casa, perché “nessun posto è bello come casa mia”.

Il nostro “ritorno a casa” sarà idealmente nel 2021 quando potremo finalmente ricominciare a incontrare il pubblico in quella naturalezza che fa ormai parte del nostro lavoro e della nostra vita

MTM rappresenta una novità storica nel panorama del sistema teatrale milanese perché guarda al futuro.
Alle diverse esigenze e gusti del pubblico.
Alla pluralità dei linguaggi, delle culture e delle poetiche dei singoli artisti.
Per questo se pensate a MTM, pensate a qualcosa di diverso

Per informazioni scrivere a
distribuzione@mtmteatro.it

X