PNG – Personaggi non giocanti

PNG – Personaggi non giocanti

Scoprire il teatro attraverso il Gioco di Ruolo
Corso base

Come si crea un personaggio? Cos’è il Gioco di Ruolo e come può interagire con il teatro? Il corso di PNG risponde a queste domande mettendo insieme Teatro e Gioco di Ruolo. Nel gioco di ruolo i giocatori assumono uno o più ruoli e creano insieme uno spazio immaginario in cui far interagire i propri personaggi.

Non c’è un testo o un copione da seguire, il giocatore improvvisa la propria azione in modo coerente e credibile anche se non l’ha imparato a memoria e non l’ha mai provato. E’ il giocatore stesso a costruire in ogni minimo dettaglio il proprio personaggio, costruendo il suo sistema di ideali ed il suo modo di comportarsi in ogni situazione.

Ogni azione del singolo personaggio avrà come obiettivo principale: cosa può fare o dire il mio personaggio per far emergere o incentivare la proposta o il bisogno di un altro personaggio? Quale delle mie caratteristiche specifiche è in grado di incrementare e detonare quelle di un mio compagno? Ogni sessione non avrà una conclusione, ma sarà un tassello per la costruzione di un mondo in continua evoluzione del quale sono i partecipanti gli architetti.

Non ci sono vincitori e perdenti, non ci sono protagonisti e comparse. L’obiettivo principale di ogni giocatore è di divertirsi.

Destinatari:

Ragazze e ragazzi dai 14 ai 18 anni.

Durata e svolgimento:

Per la fruizione del laboratorio sono previste 30 ore.

Gli incontri avverranno una volta alla settimana per un totale di 15 appuntamenti da 2 ore ciascuno. Il laboratorio avrà luogo in aula, qualora fosse possibile svolgere gli incontri in presenza, o attraverso la piattaforma Zoom (zoom.us).

Quando:

Sabato dalle 15 alle 17

Costo:

200 euro

Essere la storia:

Seduti attorno a un tavolo, Mike, Will, Lucas e Dustin stanno giocando a Dungeons & Dragons.

Improvvisamente accade qualcosa di strano che li porterà a staccarsi da quel tavolo e vivere in prima persona le terrificanti avventure fino a quel momento relegate nella loro fantasia. Stranger Things è solo uno degli ultimi successi narrativi che prende spunto dal mondo del Gioco di Ruolo (GdR); chiunque sia stato seduto a quel tavolo ha sognato di mettersi in piedi, uscire dalla propria camera, e insieme ai propri compagni di viaggio vivere davvero quel mondo così sapientemente costruito.

Il teatro, nonostante l’invenzione di media più “tecnologicamente avanzati”, continua a essere il luogo in cui tutto, anche ciò che ci sembra più assurdo, accade davvero: grazie alla capacità interpretativa degli attori, il teatro è una scatola in cui una sedia può diventare realmente un cavallo, non solo nelle coscienze degli attori, ma anche e soprattutto nello sguardo dello spettatore, che sospende la propria incredulità e prova emozioni sincere di fronte agli eventi sul palcoscenico.

Saggio finale:

Alla fine del corso è prevista una sessione di gioco aperta al pubblico.

Team di progetto:

Filippo Renda: Regista, Direttore Artistico, Drammaturgo – Tutor

Filippo Renda è un regista e drammaturgo teatrale. Ha all’attivo più di venti regie e i suoi lavori sono stati programmati nei teatri e festival di tutta Italia. Dal 2018 collabora con MTM – Manifatture Teatrali Milanesi, col quale ha cominciato anche un percorso da formatore con adolescenti e pre-adolescenti. Dirige da tre anni, con Stefano Cordella, il festival Hors di Milano.

Martina Tomaino: Project manager – Organizzazione, progettazione, coordinamento. Martina Tomaino è project manager in ambito culturale. Ha curato l’organizzazione di svariati progetti teatrali nella città di Torino. Ha collaborato con diverse associazioni in ambito culturale e sociale a livello nazionale.

Vedi altre notizie da Grock


Per info e iscrizioni
scuolagrock@mtmteatro.it
Whatsapp +393334060707



X