Nasce Manifatture Teatrali Milanesi

Nasce Manifatture Teatrali Milanesi

“Abbiamo cominciato a fare Teatro per amore.
Amore per quel luogo in cui esiste solo il tempo presente anche quando evochiamo un passato o un futuro, per quel palcoscenico che di volta in volta diventa casa, bosco, castello, piazza.
Amore per un rito millenario che ogni sera si rinnova, ma che è sempre inatteso. Amore per il pubblico che si siede su quelle poltrone e intreccia le sue emozioni con le nostre.
Continuiamo a fare Teatro per amore, mettendoci passione, cura, delicatezza e fatica. E non smetteremo di fare Teatro perché sappiamo che questo amore è per la vita, la stessa che raccontiamo ogni sera quando si apre il sipario.”

Teatro Litta e Quelli di Grock Associati

 

La Cooperativa Teatro degli Eguali con sede al Teatro Litta e la Cooperativa Quelli di Grock si associano, confluendo all’interno della Fondazione Palazzo Litta per le Arti Onlus, soggetto unico che elaborerà il progetto di produzione e attività teatrale Manifatture Teatrali Milanesi.
Il progetto, della durata triennale, nasce dal desiderio di voler creare una forza nuova e compatta, in grado di concentrare sforzi ed obiettivi comuni, all’ interno di un contesto economico e logistico generale di grande cambiamento.
Teatro e Arte sono per noi una necessità irrinunciabile, un’urgenza culturale da reclamare per preservare un patrimonio millenario, nonché per continuare ad arricchirlo.
L’unione del Teatro Litta con la Cooperativa Quelli di Grock rappresenta il primo passo per la creazione di una rete artistica multiforme e pubblica, che sostenga al posto di ingabbiare, una rete che intrecci energie, pensieri ed azioni.

L’amore per un teatro popolare e contemporaneo, la passione per la ricerca di nuovi linguaggi, il rispetto verso un teatro impegnato e di qualità e la dedizione alla formazione, sono i punti focali che da sempre hanno accomunato le due realtà artistiche, presenti da oltre quarant’anni sul territorio milanese.

Unirsi per unire un passato e un presente, costruendo insieme il futuro.

Il progetto Manifatture Teatrali Milanesi rivela già dal suo nome la natura del “fare teatro” caratterizzante ed accomunante il Teatro Litta e la Compagnia Quelli di Grock:
il concetto di manifattura, comprendente al suo interno l’intera filiera di produzione, dalla formazione e divulgazione alla produzione nonché promozione degli spettacoli, è il cardine sul quale confluisce il lavoro che indipendentemente è stato svolto finora e che si vuole incrementare lavorando sinergicamente.

Manifatture Teatrali Milanesi unisce idealmente 40 anni di esperienza, 3 sale teatrali milanesi (Sala Teatro Litta, Sala La Cavallerizza, Teatro Leonardo) per un totale di 800 posti a sedere.
Associazione non significa omologazione, per questo l’intenzione è quella di non snaturare la storia artistica dei due diversi soggetti associati e congiunti nella Fondazione, bensì di mantenere la peculiarità di un percorso artistico e produttivo fin qui condotto singolarmente, complementandolo ed integrandolo.
Se negli anni tale percorso artistico è andato via via differenziandosi, per vocazione e pratiche, portando il Teatro Litta al riconoscimento di Centro di Ricerca prima e Teatro di Innovazione poi, e la Compagnia Quelli di Grock ad essere identificata sia a livello nazionale che internazionale (vedi anche la grande importanza della scuola Quelli di Grock), ad oggi le anime di queste due realtà si fondono in un polo produttivo e manifatturiero che attraverso il lavoro di gruppo, la condivisione e l’apertura a nuovi linguaggi, possa migliorare l’offerta culturale.
Unirsi quindi immaginando un futuro per le nuove generazioni, per i giovani artisti della scena milanese e lombarda che possano partecipare effettivamente e concretamente ad un ricambio generazionale, troppo spesso soltanto agognato.

Il futuro che si fonda sulla storia e sull’esperienza, per lavorare insieme ad una progettualità viva ed animata da perizia, rigore, capacità creativa e passione.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

X