Uno spritz con Valeria Cavalli

In principio era il bianchino.
Erano gli anni in cui il telefono se ne stava a casa e non in tasca, i sarti non erano stilisti e si diceva mi piace e basta, senza alzare il pollice.

-/p>

In principio era il bianchino.
Lo servivano nel bar sotto casa con due patatine e qualche oliva, se andava bene.
Ma si sa, il mondo gira e tutto si evolve: anche il rito semplice del bianchino è stato nobilitato trasformandosi nell’ormai imperdibile Happy Hour.
Tutti felici per un’ora o poco più in mezzo a fiumane di gente che si accalca davanti a vassoi di pasta fredda, insalata di riso, pizzette, sedano con philadelphia.
Ora si sono aggiunti anche i dolci e quindi l’Happy Hour pur restando felice si chiama apericena. Brutto ma efficace neologismo. Vessillo della folla “aperitiva” è lui, lo SPRITZ.

-/p>

E allora amici, beviamocelo insieme uno SPRITZ ogni venerdì (o giovedí) sera.
Fra una chiacchiera e l’altra ne approfitterò anche quello che avviene qui a MTM.
Vi aspetto

Fra il panettone di Natale e la colomba di Pasqua c’è di mezzo Sanremo. E come il panettone e la colomba, alla fine ci piace il Festival di gusto classico. Niente innovazioni strane, farciture diverse, gusti esotici. No, il buon caro vecchio Festival con tutti......

Di solito sono gentile, per non dire gentilissima con gli operatori dei call center perché riesco a immaginarmeli lì, seduti uno accanto all’altro a fare continue telefonate a gente che è tutt’altro felice di riceverle. Quindi anche se non mi interessano le offerte e i......

Mi diverte sempre molto leggere quegli articoli “motivazionali”, di solito redatti da Vanity Fair, che dovrebbero dare entusiasmo a chi si trova in situazioni di naufragio. Di solito sentimentale. I consigli che vengono dati a piene mani, sono indescrivibilmente ingenui oppure indecentemente falsi perché propongono......

E’ arrivato. Come una cartella di Equitalia che improvvisamente ti ritrovi un giorno in portineria. È arrivato. Lui. Il temutissimo picco influenzale. E giunge il momento in cui, quando ci ritroviamo in posti affollati, in metro, in coda in posta tutti noi guardiamo con terrore......

No, non di quelle che si fanno con gli amici. Sto parlando dei dolci tipici di carnevale. L’epifania nei supermercati è già finita e anche se il 6 gennaio è domani, le calze piene di cioccolatini con il carbone dolce sono già da tempo in......

Imparare qualcosa di nuovo. Dimenticare qualcosa che è passato Sorridere. Anche a denti stretti. Dire di sì Dire di no Niente sensi di colpa Non lamentarsi Fare solo le promesse che si possono mantenere Tagliare i rami secchi Piantare qualche seme Alzare le spalle, ogni......

Io vorrei che fosse sempre Natale. La città luccica e noi insieme a lei. Togli per favore lo stress da regali che ormai è appannaggio del 10% della popolazione. Togli anche il traffico, la ressa sui mezzi pubblici. E poi, finalmente, ecco che arrivano abbracci......

NOI CHE IL NATALE… Tra i detrattori e gli entusiasti del natale, ci siamo noi. Quelli che a Natale sono un po’ più contenti del solito perché le finestre si riempiono di luci, perché c’è un’aria più leggera, perché il panettone e il pandoro sono......

La famiglia allargata e cioè quella composta da un certo numero di padri naturali o acquisiti (la parola patrigno è stata cancellata vocabolario) e da alcune madri naturali e non (la parola matrigna è invece ancora in voga) nonché da un discreto numero di figli......

La famiglia mononucleare è quella più diffusa e composta da un figlio, detto il monarca, e da due sudditi: padre e madre. Il monarca ha tutti i diritti e nessun dovere e resta tale fino ad età adulta mentre i genitori con gli anni regrediscono......

LA FAMIGLIA (PARTE PRIMA) La nascita di una famiglia avviene per lo più spontaneamente: un esemplare maschile e uno femminile iniziano una danza di corteggiamento che ha una durata variabile. L’atteggiamento dell’uomo è caratterizzato da una serie di azioni che egli, passato il periodo degli......

UN POMERIGGIO IN FIERA Pomeriggio in Fiera per evento che ho curato per MTM. Sono in anticipo rispetto all’appuntamento con le attrici che dovranno esibirsi e quindi mi siedo e osservo la folla. Folla molto variopinta, spesso botoxata e platinata, minigonnata anche se non particolarmente......

L’OTTIMISTA!! Io sono ottimista. Tutto va bene. E continuerà così perché è questo che voglio. E se c’è un problema io lo risolvo. E se qualcosa va storto io lo raddrizzo. E se oggi piove domani c’è il sole. Un sole così. Io vedo tutto......

TU NON PUOI CAPIRE Lei 1: Tu non puoi capire. Lei 2: Capisco benissimo. Lei 1: Ho delle giornate così piene che 24 ore non bastano. Lei 2: Vuoi provare una delle mie? A volte non ho nemmeno il tempo di fare la pipì. Lei......

IL FRATELLO DELLA SIGNORA LILIA Ho dei vicini di casa, come tutti del resto. Qualche coppia con bambini, pensionati, famiglie con figli adolescenti. Ognuno si fa i fatti suoi, come tutti del resto. Poi c’è lei, la signora Lilia che vive con il fratello, tutti......

FERMATA PIAZZALE ISTRIA (MM5) Sono le nove. Minuto più minuto meno. Scale della metropolitana lilla. Ancora qualche gradino e sono per strada. Strada che, come ci si aspetta in autunno, è ricoperta di foglie che fanno cric crac quando ci cammini sopra. Ma l’aria è......

ComeQuandoFuoriPiove Succede mentre sei lì, seduto sul divano a leggere o alla scrivania mentre finisci un lavoro o ancora mentre stai bevendo un caffè con qualcuno . Succede proprio mentre tu ti stai dicendo o stai dicendo che va tutto bene, anzi benissimo,  che non......

  • X